La Musica

INIZIALI BÌ-BÌ

Copertina - Iniziali bì-bì

Anno: 1998
Supporto: CD
Etichetta: BMG Ricordi S.p.a
Durata: 61:19

  Titolo Durata Ascolta
1. Hamelin song 03:42
2. Cuore a metà 03:45
3. Disegnata 03:34
4. Una giornata uggiosa 03:15  
5. L'estate paziente 04:23
6. Mélo 03:49
7. Ubriaco canta amore 03:32
8. Beppeanna 03:38
9. Juste le temps 03:11
10. Lo sciopero del sole 03:05
11. Bandabardò Live (Brigitte Bardot) 01:13  
12. Il circo mangione 04:25
13. Ewa 03:26
14. Sans Papiers (Iniziali: S.P.) 03:08
15. Stai calmo rocco 03:42
16. Quello che parlava alla luna 05:17
* È arrivato Baffone    

* traccia nascosta

HAMELIN SONG

(testo e musica: erriquez)

La donna del porto è il mio sogno
Da lei finisce la mia libertà
Parla in silenzio con labbra sottili
e gli occhi cerchiati dall'infedeltà
Per tutti è Milagros per me è l'aria
il respiro, l'ossigeno della città
Così diversa dalla brava gente
Che vive pensando ma che non pensa a niente
Escono in tanti stasera in città
Stracciati d'amore per lei che verrà
Fino all'ultimo grido via gli porterà
E mai più niente di loro
si saprà.
La donna del porto ha mani ghiacciate
che scalda mostrando le sue nudità
Odora di sesso e dell'ultimo amore
iniziato e finito qualche minuto fa
Milagros è l'unica ispirazione
per mariti assorti dalla fedeltà
Regala sorrisi e filtri d'amore
fa sciogliere voti di castità.
Escono in tanti...

torna su

CUORE A METÀ

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz)

Era un momento senza importanza
Un bacio solo in una danza
Un bacio vigliacco del tipo che
ti ritrovi distrutto pensando che ormai è certo lei ama te...
In quel momento preciso e vitale
come una lama nel cuore ti appare
Un viso che dorme vicino a te
Un'emozione che gela tutto il bevuto
Un'emozione che gela più del dovuto
Dormo col cuore a metà
Diviso tra il sogno e la realtà
Tra un corpo da mille carezze e
Le mille incertezze della libertà
Un altro posto, un'altra danza
Stesso momento di uguale importanza
Non t'immagini certo la tua ragazza
che ti dice che in fondo è in vacanza
e che vuole godersi l'età che avanza
A questo punto è l'intimità
A parte loro nessuno saprà
che fu un trionfo del sangue,
della passione,
del dirsi tutto con dolcezza!

torna su

DISEGNATA

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz / paolino)

Devo finir di colorare il mondo che vorrei abitare
Un giorno, che piove, disegnerò sale
Con l'acqua del cielo mi farò il mare
Nascerà la sabbia per farci un altare
dove solo gli amici ci verranno a sposare.
Luna piena di gomma e falò
Con la faccia da mostro ti abbraccerò
Poi disegnerò una casa che sia grande da abitare
... che da davanti viene male.
Femo il tempo
e il disegno dirà
... baciami.

torna su

UNA GIORNATA UGGIOSA

(l. battisti)

Sogno un cimitero di campagna e io là
all'ombra di un ciliegio in fiore senza età
per riposare un poco 2 o 300 anni
giusto per capir di più e placar gli affanni.
Sogno al mio risveglio di trovarti accanto
intatta con le stesse mutandine rosa
non più bandiera di un vivissimo tormento
ma solo l'ornamento di una bella sposa.

Ma che colore ha una giornata uggiosa?
Ma che sapore ha una vita mal spesa?
Ma che colore ha una giornata uggiosa?
Ma che sapore ha una vita mal spesa?

Sogno di abbracciare un amico vero
che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro
e gente giusta che rifiuti di esser preda
di facili entusiasmi e ideologie alla moda.

Ma che colore ha una giornata uggiosa?
Ma che sapore ha una vita mal spesa?
Ma che colore ha una giornata uggiosa?
Ma che sapore ha una vita mal spesa?

Ma che colore ha?
Ma che colore ha?
Ma che colore ha?

Sogno il mio paese infine dignitoso - Ma che colore ha?
e un fiume con i pesci vivi a un'ora dalla casa -
Ma che colore ha?
di non sognare la Nuovissima Zelanda - Ma che colore ha?
Per fuggire via da te Brianza velenosa -

Ma che colore ha? - Ma che colore ha?
una giornata uggiosa?
Ma che sapore ha - Ma che sapore ha?
una vita mal spesa? Ma che colore ha?

torna su

L'ESTATE PAZIENTE

(testo e musica: erriquez)

C'era la fiera lì fuori in città
per festeggiare il ritorno del sole
Lola in persona vendeva pop corn
Tutti a guardarle il culo
e a pensare: "Come sarà?"
E le altre donne sussurrano malignità
C'era molta polvere lì fuori in città
e nessuno passava per caso di là
...ma l'estate paziente veniva lo stesso.
Si cantava per Lola: "Perché non ci sposi tutti?
Tutti noi che ti amiamo mangiando pop corn?"
Fino al giorno in cui Lola trovò qualcosa in qualcuno:
Un tale Giuseppe più brutto di noi
...ma l'estate paziente
ritorna lo stesso.

torna su

MÉLO

(testo e musica: erriquez)

C'était il y a longtemps
dans un coin du nord
où l'hiver dure un an
et puis il y a le printemps
On a connu les yeux
et les gueules dégoutées
des grands buveurs de bière
qui nous voyaient passer...
en embrassant leurs filles
sur nos motos chromées!
Habillés des couleurs de la Méditerranée
on était les champions des flippers cassés
Du matin au soir sans école et sans laisse
on était bien de trop pour les flics du quartier...
On embrassait leurs filles
sur nos motos chromées!
ahi! ce soir je suis mélo
ahi! ce soir j'ai le coeur gros
Ca n'était pas facile de vivre en étranger
quand on comprend seulement
la langue des baisers
Jusqu'au jour, un jour de nèige ou de brouillard
on arrèta de grandir et ce fut le départ
ahi ce soir je suis mélo
ahi ce soir j'ai le coeur gros.

torna su

UBRIACO CANTA AMORE

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz)

È una notte senza luna
ubriaco canta amore
alla fortuna
Senza freddo e senza pane
ubriaco canta amore
alle persiane
Seduto sull'asfalto che fuma
sembra un tempo da Medioevo
qualcuno dice che è un pazzo
un altro dice che non è nessuno
Per la gente nervosa in attesa del lieto fine
chi mangia solo terra e acqua
è un errore da digerire!
È una notte senza luna
ubriaco canta amore
alla fortuna
Senza freddo e senza pane
ubriaco canta amore
alle persiane
Lui sa di avere ragione
sa di essere felice e sulla sua pelle nera
scrive un nome di vernice
Alla gente distratta in attesa del lieto fine
lui risponde con il vento
“Io sono il più contento”
È una notte senza luna...

torna su

BEPPEANNA

(testo e musica: erriquez)

- grazie a Leo e lo Scianca per l'ispiraziò

Attenziò
Concentraziò
Ritmo e
Vitalità
Devo dare di gas
voglio energia
metto carbone e follia
se mi rilasso, collasso
mi manca l'aria e l'allegria perciò...
Attenziò...
Odio il pigiama e vedo rosso
se la terra mi chiama non posso
restare chiuso fra quattro mura
ho premura di vivere perciò...
Attenziò...
Sto fermo un giro non passo dal via
piuttosto non gioco e vado via
fuori dal vaso fuori di testa
ho sempre un piede sul motore
Attenziò...

torna su

JUSTE LE TEMPS

(testo e musica: erriquez)

Juste le temps
de prendre tes mains
et de sentir ton corp
contre le mien
Juste le temps
de caresser tes jambes
en regardant ta bouche
qui s'ouvre doucement
Juste le temps
de te dire je t'aime
en te lisant les poèmes
que je rêve de toi
enlever tes cheveux,
pour le mordre doucement
Avant que tu partes,
juste le temps de t'aimer...?
Coro: avootuppà, giustletò...

torna su

LO SCIOPERO DEL SOLE

(testo: erriquez - musica: erriquez / paolino / finaz / don bachi)

Un giorno venne il sole e disse: "...e così sia!
se proprio non mi volete allora me ne vado via!
Non vi chiedevo tanto, né croci, né altare
ma nemmeno un mondo in cui non posso respirare..."
E tutti gli risposero: "No, ti prego, non te ne andare!
Senza di te sai non possiamo più abbronzare!
E diventare belli con creme da spalmare
dimenticando tutto in un estate al mare..."
Gli offrirono dei soldi ma non ci fu niente da fare
Il sole fece quattro passi e smise di brillare!
Ma l'uomo del miracolo dalla televisione,
entrò in tutte le case stravolto d'emozione
"Ci ho già pensato io" disse
"È una grande occasione, pagate e vi sarà dato...
...un sole di cartone".

torna su

IL CIRCO MANGIONE

(testo e musica: erriquez)

Nell'arena illuminata e sponsorizzata
tocca per primo all'Uomo Ormone
Bello come un Dio di una falsa religione
che vuole l'uomo forte... completamente coglione
Issano le gabbie e gli alti sgabelli
ora è il turno un po' proibito della Domatrice di Peni,
con labbra ben in fuori che dà lezioni di sesso a stanchi genitori.
Il Presentatore Sudato vestito da dottore,
presenta il prossimo numero ma legge un copione!
Dice:"È stato venduto il cannone ma non vi preoccupate...
...c'è la Donna Silicone".
Fra le urla dei bambini, le urla dei bambini stanchi,
arrivano i clowns vestiti tipo quelli di Piazza Affari
e la gente un po' incazzata dice: "Basta, ridateci i denari!"
E per finire il Mago, il Grande Illusionista
sultano dei ladri, gran capo degli arrivisti
In uno spettacolo acquatico di bassa marea
lui riesce a rubarci anche la platea!
Questa sera tutti in piazza
È arrivata l'attrazione
È arrivato il circo con i carri e col tendone.

torna su

EWA

(testo: erriquez - musica: erriquez / paolino)

Ah ne nayadi Le mama'
Cerveza para todos e il sapore amico
di un sesso che non ha più mistero
la lingua nell'ombelico
Ewa, Evita, vita mia
Ewa balla sul fuoco mentre Piero scrive una canzone
e la notte va avanti per gioco
Ah ne nayadi Le mama'
Y amor para migo
una chitarra in mano
altra legna da aggiungere al fuoco
tamburi, violino tzigano
Ewa, Evita, vita mia
Ewa bacia con emozione
il mio sudore, la mia chitarra
mentre Piero canta una canzone
Ah ne nayadi Le mama'

torna su

SANS PAPIERS (Iniziali: S.P.)

(testi: erriquez - musica: erriquez / finaz)

Alé Alé
Sempre più lontano da una bocca, da una mano
da un minimo di aiuto e di calore umano
Sempre più vicino alla fine di chi è
rimasto chiuso fuori dall'arca di Noè
Sempre più vicino ai manganelli penso che
per me eri la Francia ed io un uomo che
veniva per amarti, giurarti fedeltà in cambio
di Uguaglianza e Fraterna Libertà.
Allons enfants de la Patrie
Coro: allosanfò, allosanfò...
Alé Alé
Arrivano i giornali e le botte dei maiali
Mandati ad eseguire degli ordini geniali:
entrate nelle chiese, trovate i Sans Papiers
spediteli al mittente e adieu la liberté
Allons enfants de la Patrie
Coro: allosanfò, allosanfò...

torna su

STAI CALMO ROCCO

(testo: erriquez - musica: erriquez / paolino)

Cammino nella notte e ti incontro questo qua
vestito da soldato che mi ferma e che mi fa
"da qui non si passa, da qui non si passerà!"
Cammino nella notte e ti incontro questo qua
ma dimmi te che vuole, cosa vuole questo qua?
Vorrei restare calmo, è un gioco del destino,
ma i casi sono due: o lo mordo o mi deprimo!
Mi tocca! Mi spinge!
Non ha pietà per il mio sorriso, la mia incredulità!
Stai calmo Rocco!
Nascosto dietro un muro senza fiato per pensare
mentre mi stanno cercando, un bandito da arrestare
Io che chiedevo solo, soltanto di capire
una spiegazione per quest'ordine da usare
Ma toccava! Spingeva!
Stai calmo Rocco!
Ma toccava! Spingeva!
Non aveva pietà per la mia voglia di tranquillità!

torna su

QUELLO CHE PARLAVA ALLA LUNA

(testo e musica: erriquez)

Occhi gialli, denti non ne ha
era un poeta un po' di tempo fa.
Con occhi verdi, recitava la libertà
ispirato dalle gambe di Nanà
Sorrideva, aveva uno strano viso pieno di graffi
e lotte da raccontare. Piaceva alle donne
e si faceva amare
ma non ha mai tradito le gambe di Nanà.
Oh, che fortuna! C'è qualcuno
che parla alla luna
Oh, che fortuna, che ha quel cane
che parla alla luna!
Ma l'uomo non perdona il bastardo che lotta
e che ragiona
L'uomo l'ha condannato con una malattia
trovata per caso tra le gambe di Nanà!

torna su

È ARRIVATO BAFFONE

È arrivato Baffone
Viene da lontano
È stato invitato
Dal popolo italiano
(continua...)

torna su

ALBUM

SINGOLI