La Musica

MOJITO FOOTBALL CLUB

Copertina - Mojito Football Club

Anno: 2000
Supporto: CD
Etichetta: Ricordi
Durata: 46:31

  Titolo Durata Ascolta
1. Povera Consuelo 03:11
2. 20 bottiglie di vino 03:00
3. Vento in faccia #1 03:35
4. Cosa voleva dire 03:52
5. Pianeta terra 03:03
6. Domani 03:50
7. Finaz Drom #1 02:28  
8. Il muro del canto 05:16
9. Novità 03:43
10. Pedro 03:04
11. Mojito F.C. 04:15
12. Vento in faccia #2 04:26

POVERA CONSUELO

(testo: erriquez - musica: erriquez / paolino / finaz)

Povera Consuelo...
In fondo sono tranquillo come un autobus in panne
Sono scesi tutti i passeggeri e le domande
Povera Consuelo...
In fondo non mi lamento
Da Woodstock a Playstation
Ho visto cambiare il mondo
E girare al rovescio
Povera Consuelo...
In fondo sono tranquillo come un autobus in panne
Sono scesi tutti i passeggeri e mi stronco dalle canne
Povera Consuelo...

torna su

20 BOTTIGLIE DI VINO

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz)

Un articolo molto speciale
La calma del surfista
Con lei aspetti l'onda
E parti alla conquista
Di una strada sempre diversa
Di una vita che sembra persa
Che si riprende in colpo di reni
O con una caduta senza problemi
Servono venti bottiglie di vino
Chi dice di più, chi dice di meno
Chi vuole la calma serena e orgogliosa
Di chi crede, di chi osa
Solo 20 bottiglie di vino
Chi dice di più, chi dice di meno
Chi vuole la calma serena e orgogliosa
Di chi crede, di chi osa
Alzate le mani, alzate le mani!
Un articolo molto richiesto
Lo sguardo del rapace
Per non perdere di vista
Ogni minimo segno di pace
La vista serve alla concentrazione
Di chi non si perde perché fa attenzione
Serve alla memoria per non confondere la storia
Servono venti bottiglie di vino...
Alzate le mani, alzate le mani!
Per 20 bottiglie di vino
Un po' d'erba del vicino
L'emozione dentro al canto
Una risata dopo il pianto
Un finale da carnevale
Il diverso diventa uguale
Giocatevi il destino
Con 20 bottiglie di vino
Comprate, gente, comprate!
Alzate le mani, alzate!
Al mercato clandestino
Delle 20 bottiglie di vino

torna su

VENTO IN FACCIA

(testo e musica: erriquez)

La mattina mi ci vuole il cardiologo
Il veterinario, una plastica facciale
Presentarsi al lavoro con tanto di dialogo brillante
Per celare... un'esplosione ormonale!
Vento in faccia, alzo le braccia
Pronto a ricevere il sole!
Anima in pace quando tutto tace
È la libertà che mi vuole!
Dimenticato il sonno il riposo
Sono ridotto a schiavo indecoroso
In un gioco di occhi, di forse e di coraggio
Il gioco d'amore del mese di maggio
Vento in faccia, alzo le braccia
Pronto a ricevere il sole!
Anima in pace quando tutto tace
È la libertà che mi vuole!
La mattina mi ci vuole una foto incollata sul viso
Per salvare l'apparenza che non inganna..
Sono in stato evidente da cambiare programma
Vento in faccia, alzo le braccia
Pronto a ricevere il sole!

torna su

COSA VOLEVA DIRE

(testo e musica: erriquez)

Cosa voleva dire, forse voleva stupire
O solo farsi capire, per un applauso in più
Un applauso ed un bacio alla sposa
Un applauso alla regina che
Si è tolta il vestito ridendo
E aprendo le danze con te
Un applauso alla sposa promessa
Alla quale insegnasti com'è
Che la schiena assomiglia alla luna
Per chiunque la guardi i santi e i re
Cosa voleva dire, forse voleva stupire
O solo farsi capire, per un applauso in più
Il marito già gonfio di vino
Di soldi e di grasso guardava
Il suo amore comprato al mercato
Dal sogno di un padre che si realizzava
E rideva la sposa bambina
Mentre nuda ballava con te
E lo scandalo del vostro amore
È più forte dei santi, più forte dei re
Cosa voleva dire, forse voleva stupire
O solo farsi capire, per un applauso in più

torna su

PIANETA TERRA

(testo e musica: erriquez)

E poi è successo davvero
Sono scesi da un cielo verde e nero
E noi lì, mi ricordo ancora
A dire “lo sapevo e ora, e ora?”
E ora sì che si sta bene
Conquistati dallo spazio senza catene
Obbligati a balli tribali
Per gioia dei figli spaziali
E sui loro libri di scuola
C'è scritto che l'uomo
È una bestia intelligente
Che non sa stare tra la gente
E sui loro libri di scuola
C'è scritto che l'uomo
È una bestia intelligente
Che non si vuole bene per niente
Ora siamo specie protetta
Sappiamo amarci senza fretta
Abbiamo capito che ci conviene
Restare calmi e comportarci bene
E sui loro libri di scuola...

torna su

DOMANI

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz / don bachi)

Domani smetto di fumare
Domani smetto di fumare
Domani smetto di ingrassare
E vado a correre e sudare
Domani inizierò a studiare
Domani inizierò a studiare
Domani smetto di fumare
Domani smetto di fumare
Ho interessi da pagare
Per ogni giorno sempre uguale
Per ogni amore senza luce
Per ogni uomo senza voce
Domani smetto di aspettare domani
Di rinviare sempre a domani, domani, domani...
È che ho letto un libro che mi ha detto “HEY!
Son più di cinquant'anni che esiste Bob Marley!”
Domani smetto di fumare...

torna su

IL MURO DEL CANTO

(testo e musica: erriquez)

Negava con dignità quello che era accaduto
Con poche possibilità di essere creduto
Si difese dicendo alla gente “Voi non capite niente
Sono appoggiato ad un muro da sempre
Se mi stacco la terra mi farà male”.
Era evidente che si era perduto
E che niente lo aiutava
Voleva solo un amico muto,
un muro che lo ascoltava
Dondolando, barcollando
Cantava, la, la, la...
Io gli ho rubato la melodia,
gli ho lasciato le parole
in un momento di fantasia gli ho detto:
“stai bene non farti male”
era evidente che si era perduto
e che non era abituato
voleva solo essere tenuto
dal muro che lo aveva cullato
Dondolando, barcollando
Cantava, la, la, la...

torna su

NOVITÀ

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz)

Credo nello sfogo della mente
Già provata duramente
Dall'insonnia e dal calore
Di un eterno batticuore
Dicevo... Credo nello sfogo della mente
Che si dà liberamente
Qualche ora d'ora d'aria
E se ne va fuori di me tranquillamente
Mi porta novità
Che non sono buone
Ma miglioreranno!
Come finirà?
Entra nelle case della gente
Per spiare impunemente
Libri, dischi, manifesti
E segreti indigesti
Navi da combattimento in fiamme
Al largo di Orione
Ho una frontiera in testa
Che si chiama immaginazione
Ma le novità
Non sono buone
Ma miglioreranno?
Come finirà?
Resta il mio corpo abbandonato
Con il vuoto nella testa
E viaggia nei pensieri
E negli odori che non si ricorda
Viaggia come un fulmine divino
E si dà liberamente
Qualche ora di ora d'aria
E se ne va tranquillamente
Ma le novità non sono buone
Ma miglioreranno?
Come finirà?
Finisce intanto il mio delirio...
Mi porta a terra la verità!

torna su

PEDRO

(testo: erriquez - musica: erriquez / finaz)

Io lo sapevo da sempre,
son nato bastardo e si sente
il mio guinzaglio è un destino prepotente
mi sa che è partito il padrone
con il caldo, il caldo e la confusione
mi ha lasciato un cartello al collo (gentile attenzione)
per uno che scappa lasciando, lasciandomi al sole
“rispondo al nome Pedro,
non mordo e son pulito,
e so fare il bello!”:
leggete gente per bene, amerò il primo che viene
mi basta anche un vecchio a cui hanno appena detto:
“Andrà meglio, vedrai alla prossima reincarnazione!”.
Oppure una giovane coppia a cui gira la testa per l'emozione
“rispondo al nome Pedro,
non mordo e son pulito,
e so fare il bello!”:
mi sa ...

torna su

MOJITO F.C.

(testo: erriquez - musica: erriquez / paolino / finaz)

C'erano state danze in riva al lago
per brindare al sudore
C'era stato un profumo di menta,
di ghiaccio e di liquore
E poi Miriam, delinquente,
non si serve da bere alla gente
alchimie di sorrisi
dritti al cuore e alla mente
Poi maglioni per terra e partita di pallone
Una sfida essenziale senza regole e religione
Tra noi bevitori di Mojito e i fumatori do Marijuana
Squadra troppo vanitosa, troppo brasiliana
E quella notte fu... Mojito football club!
C'era stata una fine, una scusa
Per finire in abbraccio
Con le mani unite sotto una cascata
Di menta e di ghiaccio
E Miriam, delinquente,
non si serve da bere alla gente
alchimie di sorrisi
dritti al cuore e alla mente
E quella notte fu... Mojito football club!

torna su

ALBUM

SINGOLI